Verso Lazio – Alghero

Archiviata la 5° giornata, il girone D della Serie B effettua il così detto “giro di boa”. Questa primo quarto di stagione è stato decisamente atipico, funestato  dal maltempo, che ha causato il rinvio di molte gare, oltre che da tanti altri problemi “burocratici”; a farne le spese è stata soprattutto la Lazio Baseball, che risulta la squadra con meno partite giocate finora (6, tutte in trasferta), che hanno probabilmente influito sull’andamento zoppicante dei capitolini in questo primo scorcio di campionato.

Come detto dopo la trasferta di Livorno, però, i ragazzi di coach Pietro Rossi sembrano aver imboccato la strada per ritrovare la grinta che li portò due anni fa a conquistarsi sul campo l’agognata promozione in Serie B.
Domenica, finalmente sul campo di casa, affronteranno la ASD Catalana Alghero, formazione sarda con un record di 3 vinte e 4 perse che, similmente ai romani, ha finora mostrato lampi di luce e ombre.
Tra le file della Catalana, il battitore più temibile è certamente Mirko Zidda dimostratosi capace sia di cercare il contatto che di trovare il colpo di potenza. Altro punto forte della formazione sarda è sicuramente la giovane panchina, i cui elementi sono stati capaci di produrre molte valide quando subentrati in partita in corso.

Il punto debole della squadra sembra però poter essere la difesa: non tanto per i così detti position players, quanto per un monte di lancio che può contare si su un D’Amico in formissima (2.57 di ERA), ma forse poco altro.

La Lazio Baseball, per portare a casa entrambi i match deve però rimanere concentrata, limitare al minimo gli errori, coprire i suoi lati deboli e giocare forte sui propri punti di forza.
Da questo punto di vista, l’obiettivo è sicuramente replicare la scintillante performance mostrata nella prima partita di Livorno e la difesa solida di entrambe le gare. Se a questo si aggiungeranno una maggiore solidità del monte di lancio e la capacità di tenere alte concentrazione ed intensità per tutti i 18 inning, le due “W” sono alla portata delle mani capitoline.

Ed ora un breve recap statistico di queste prime 3 giornate:
A guidare l’attacco dei romani è Valerio Caminiti. L’espertissimo seconda base viaggia con una media battuta di 400 sui 15 AB giocati finora.
Caminiti non è però l’unico a sobbarcarsi il peso dell’attacco, ma è stato ben coadiuvato da Morelo (471 di sluggingpercentage) e da Andrea Stefanoni, che ha toccato il piatto di casa per ben 8 volte. Dall’ultima uscita in terra toscana poi, la Lazio può ora contare anche sul rientrante Zorzino, che ha iniziato splendidamente la stagione con 4 valide su 8 turni.

Sul monte, a guidare il reparto lanciatori c’è, come sempre, Giovanni Pagliei che finora ha lasciato al piatto 17 battitori in 21 inning lanciati.

Fonte statistiche: http://www.fibs.it/it/pages/43308-statistiche-b00sb-2018.html

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *