La SS Lazio Baseball 1949 si fa bella per la stagione 2018

Quest’anno la primavera si è fatta attendere più del solito ma alla fine è arrivata e con essa tornano il sole, le rondini, le temperature miti e soprattutto il Baseball.

La Lazio dopo la promozione di due anni fa e la meritata salvezza dell’anno scorso si presenta ai nastri di partenza della Serie B 2018 pronta a dare battaglia sui diamanti del centro Italia.

Sarà un campionato lungo che si aprirà questa domenica, 8 Aprile, e si protrarrà fino alla metà di Settembre.

Serie B che quest’anno presenta non poche novità, come l’assenza della Coppa Italia e dei play-off/out e, soprattutto, riduzione del numero di gironi a 4, il quale porterà la squadra del presidente GIUSEPPE SESTO ad affrontare le 8 formazioni del girone D.

Un campionato più lungo del solito quindi, composto da: 5 formazioni laziali (Lazio Baseball, Lupi Roma, Cali Roma XIII, Montefiascone, Latina), 3 formazioni toscane (Red Jack Grosseto, Fiorentina, Livorno) ed una sarda (Alghero), tutte alla caccia di uno dei due posti disponibili per la promozione in A2.

Questo è anche l’obiettivo della formazione capitolina guidata da PIETRO ROSSI, che al secondo anno come manager dei romani vuole iniziare a raccogliere i frutti del suo lavoro.

Per questo la squadra, già a lavoro da parecchio tempo nonostante il clima avverso dell’ultimo periodo, si è rinforzata notevolmente rispetto all’anno scorso.

Durante l’off-season il DS SERGIO PUGLIESE ha lavorato per perfezionare il roster laziale che ha visto si gli addii di Gomez e Cresci, oltre agli arrivederci di Giurato e del più piccolo dei fratelli Battella, ma è riuscito a piazzare tre colpi importanti.

Il primo è sicuramente quello di FULVIO MORELO, interbase domenicano di esperienza illimitata in Italia e non solo, difensore terrificante e battitore completo; uno di quei giocatori in grado da solo di alzare il livello di una intera squadra. Non meno importanti gli acquisti di RAYMOND MEREJO e WANDEL SUAREZ, anch’essi dalla Repubblica Domenicana.

Entrambi mazze molto “pesanti”, i due nuovissimi innesti sono anche difensori affidabili in grado di coprire con efficacia più ruoli, caratteristica importantissima in una competizione con due incontri nella stessa giornata.

Altro innesto, questa volta sul monte, è in realtà due graditi ritorni: DARIO COLONNA e LUCA TURCHETTA. Entrambi romani DOC, sono finalmente in grado di tornare sul diamante e mettere a disposizione la loro esperienza, braccio (Colonna) ed mazza (Turchetta) per la squadra di Pietro Rossi; possiamo assicurarvi che il periodo di lontananza dai campi non si sta facendo sentire.

Infine, ma non per importanza, quest’anno la Lazio punta molto anche sui propri giovani cresciuti nell’Academy di Garbatella. Oltre ai rookies PAZZAGLIA e APRILE, già aggregati alla prima squadra la scorsa stagione, anche i giovanissimi DE MAIO, SASSANELLI e CIPOLLONI sono pronti a debuttare tra i “grandi”, con grandi aspettative.

Questi nuovi innesti si vanno ad aggiungere al confermatissimo core storico della squadra; il fantastico gruppo che da anni ormai si è affermato sul diamante a suon di vittorie è infatti pronto a riscattare la scorsa stagione di transizione.

L’asso PAGLIEI, il braccio di MARCHETTI, il talento dei fratelli STEFANONI, il carisma e la leadership di CAMINITI ed il capitano MASI, l’imprevedibilità di MURANO, la potenza di SANNINO e MONACO, la passione di ORTIS, ZORZINO, MAZZARA, KARPUSHENKO, e BATTELLA: tutto è ancora intatto e racchiuso in questo meraviglioso gruppo di atleti sotto la ferma e esperta guida del manager Pietro Rossi, pronti a dare battaglia puntando sempre in alto. Magari ad uno di quei due posti che vorrebbero dire serie A.

Entusiasta ma come sempre con i piedi ben piantati in terra il presidente Giuseppe Sesto, che intervistato ha dichiarato:

“La Lazio si è rinforzata, ma com’è nel nostro stile non ci lasciamo andare a voli pindarici. Ai nostri tifosi e agli appassionati di Batti e corri promettiamo fin da ora, a poche ore dall’esordio, il consueto e massimo impegno, il medesimo con cui nella scorsa stagione abbiamo affrontato squadre più esperte e forti di noi senza mai sfigurare, battendo in qualche gara sia i Lupi nel derby che il Cagliari primo in classifica fin da inizio stagione.

SS Lazio Bsl 2018, il Roster

LANCIATORI

[Pagliei, Marchetti, Colonna, Pazzaglia]

RICEVITORI

[Battella, Aprile]

INTERNI

[Karpushenko, Merejo, Morelo, Suarez, Caminiti, Sannino, Monaco, Sassanelli, Stefanoni F., Murano]

ESTERNI

[Masi, Stefanoni A., Ortis, Zorzino, Mazzara, Turchetta, Cipolloni, De Maio]

Stefano Lesti

resp. com .SS Lazio bsl 1949

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *