Cos’è il jet lag dell’ora legale e come superarlo

Seguire alcuni consigli medici è sempre opportuno per combattere quel leggero jet lag dell’ora legale. Il cambiamento dell’orario dopo una lunga abitudine e sedentaria assuefazione rimane in qualche modo difficile da superare.  Questo improvviso cambio d’orario colpisce nel nostro organismo alcuni ormoni e neurotrasmettitori  come del resto qualsiasi semplice  studente universitario o scienziato che sia è a conoscienza,dell’attivazione e mutazione   improvvisa del loro normale processo biologico, e come essi stessi in primis divulgano l’informazione per un nostro benessere quotidiano.In questo periodo le soluzioni necessarie per evitare emicranie improvvise, perdita di appetito e mancanza di voglia di azione sono dovute  principalmente dallo sbalzo dei valori della melatonina (ormone  in fase crescente nelle ora notturne)  e dall’ emissione anomala della seratonina  ( neurotrasmettitore importante per la serenità quotidiana). Per ristabilire il normale equilibrio in questo periodo è di fondamentale importanza l’attività fisica nel senso più stretto, dalla semplice passeggiata sotto la luce solare per ripristinare l’equlibrio della melatonina, alla corsa a ritmo elevato per ripristinare il giusto flusso di seratonina. Occultare o trascurare per anni le semplici attività come sopra espresse, possono portare nel lungo periodo un eccesso di seratonina che non deve essere assolutamente sottovalutato. La poca produzione o l’eccessiva produzione di seratonina non sono compatibili con il normale funzionamento biologico del corpo umano come si evince  da studi fatti porterebbero a distanza di tempo a gravi problemi  psicologici, quali, disturbo dell’umore, eccessiva irritabilità e persino a principi atteggiamenti depressivi. Siamo purtroppo tuttavia invitati in questo periodo primaverile  ad una  semplice e deliziosa passeggiata al sole per un buon ritmo vitale.

 

Alessio Puliani

 

Questa voce è stata pubblicata in Marketing, Diritto, Medicina, Psicologia nello sport, News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *